Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

en
0,00
SSL
info pagina
home / Zetastop / composizione / Polline

Zetastop - Polline

Polline: ingrediente naturale di Zetastop

Il polline, come quello presente in Zetastop, è un alimento ricchissimo, senza dubbio il più ricco che esiste in natura. Nel polline si trova circa il 20% di protidi, una parte dei quali sotto forma di aminoacidi liberi, fra i quali predomina l’acido glutammico. Il polline contiene inoltre il 15% di zuccheri, lipidi, pigmenti, ormoni e diverse vitamine: riboflavina, tiamina, pirossidina, acido pantotenico, acido nicotinico, acido ascorbico, biotina e carotene.
Oltre alle vitamine ed amminoacidi, vi si riscontra anche la presenza di elementi oligominerali come il ferro, rame, potassio, magnesio, calcio, sodio, silicio, zolfo, nichel, fosforo, cloro, argento, zinco, iridio, piombo, alluminio, stronzio, titanio, manganese, cromo e cobalto.

Alcune informazioni sulle vitamine contenute nel polline di Zetastop
  • Vitamina B1: tiamina - metabolismo dei glucidi. Ha un’azione sul sistema nervoso centrale
  • Vitamina B2: riboflavina - ha un’azione benefica su certe malattie della pelle, nei casi di congiuntivite e di enterite
  • Vitamina B6: pirossidina - combatte i disturbi del sistema nervoso, la nevrastenia, la fatica, la debolezza muscolare e l’anemia
  • Vitamina C: acido ascorbico - azione stimolante, antitossica ed antiemorragica
  • Vitamina E: tocoferolo (vitamina della riproduzione). Agisce come anticoagulante ed influisce sull’assimilazione dei grassi da parte dell’organismo e sugli organi della riproduzione, migliorando la circolazione locale
  • Acido Pantotenico: considerato in biologia come un elemento di longevità, favorisce la crescita, combatte i disturbi cutanei
  • Biotina: disimpegna un lavoro essenziale nel metabolismo dei lipidi e dei glucidi. Favorisce la crescita. Agisce nei disturbi cutanei e nella blefarite
  • Acido Nicotinico: utile nel trattamento delle dermatosi, nelle intossicazioni, nelle manifestazioni dermatologiche, gastrointestinali e nervose (diarrea, colite, nevralgie)
  • Rutina: difende l’organismo nei casi di emorragia cerebrale, crisi cardiache, ecc. Aumenta la resistenza delle pareti dei vasi capillari.
Azioni ed effetti
  • Azione eutrofizzante: particolarmente evidente nelle persone anziane, nei convalescenti e nelle persone deperite in genere. Questa azione consiste in un rapido recupero del peso e delle forze, in un miglioramento dell’appetito, in un aumento del dinamismo, dell’intraprendenza, della resistenza alla fatica. Tale azione è probabilmente riferibile, almeno in parte, al fattore anabolizzante trovato dal Dottor Chauvin ed alla ricchezza del patrimonio vitaminico del polline
  • Azione antianemica: tale azione, particolarmente evidente nei bambini, si manifesta con un aumento del numero dei globuli rossi e del tasso d’emoglobina e con un netto miglioramento dei sintomi generali(pallore, capacità di resistenza, appetito, ecc.). Recenti ricerche attribuiscono l’azione antianemica del polline al suo contenuto in acido folico
  • Azione euforizzante, Antidepressiva ed Antineurastenica: tutti i soggetti ai quali sia stato somministrato il polline hanno dimostrato un netto miglioramento dell’umore, una forte sensazione di benessere fisico, la scomparsa dei sintomi eventualmente esistenti di neurastenia o di depressione psichica.
    Risulta difficile affermare se tale azione sia dovuta ad un miglioramento generale dello stato fisico o ad una attività diretta sul sistema nervoso, tanto più che il beneficio psichico, dovuto ad un fattore ancora ignoto, si manifesta talvolta  prima ancora di quello fisico
  • Azione Antianoressica: la mancanza di appetito patologica (anoressia) è efficacemente combattuta dal polline. Tale azione si manifesta già dopo qualche giorno d’uso ed è probabilmente legata ad stimolazione generale del metabolismo
  • Azione sul lavoro intellettuale: esperienze eseguite con appositi test hanno messo in evidenza che, sotto l’azione del polline vi è un netto miglioramento del rendimento intellettuale, maggior reattività e maggior resistenza allo sforzo psichico.