Uva Ursina

Newsletter

Seleziona il prodotto (i prodotti) di tuo interesse

Tieni premuto il tasto Ctrl (o Mela x Mac) per selezionare più prodotti

Uva Ursina: ingrediente naturale Triko Ok Uomo

Indicato per: conosciuta come uno dei più importanti rimedi contro le affezioni infiammatorie delle vie urinarie

L’arbutina è il reale principio attivo della pianta che pare eserciti una rilevante attività antibatterica, particolarmente sugli stafilococchi e sui coli.

L’uva ursina è dotata di enorme potere antisettico e diuretico; è indicata nei disturbi flogistici e minzionali dell’ipertrofia prostatica.

Molteplici sono i principi attivi sprigionati come l’allantoina, derivati triterpenici, acido ursolico, mucillagini, quercetina, resine, acido gallico, glucosidi, arbutina, metilarbutina, aterosidi, tannini, flavonoidi, glucosidi idrochinonici, fenolici, arbutoside, metilarbutoside, triterpeni, monotrepeoside, iridoide e piceoside, idrossiacetofenone.
I glucosidi idrochinonici sono i componenti responsabili dell’attività disinfettante esplicata a livello delle vie urinarie da parte dell’uva ursina.

Mediante idrolisi enzimatica, arbutasi, arbutina e maetilarbutina vengono scisse nell’intestino in idrochinone e metildocrinone che vengono eliminati con le urine svolgendo una azione antisettica. L’azione disinfettante degli idrochinoni è sinergizzata da altri componenti presenti nelle foglie: i metaboliti del piceoside svolgono azione antisettica nei confronti dei microorganismi poco sensibili all’idrochinone.

I tannini sono capaci di inibire gli enzimi responsabili della denaturazione dell’arbutina e svolgono un'azione protettiva dell’epitelio delle vie urinarie. Gli iridoidi completano il quadro dell’azione terapeutica nei confronti delle patologie delle vie urinarie svolgendo una buona azione antiinfiammatoria.

L’uva ursina (Arctostaphylos Uva-ursi) contiene nelle foglie un glucoside (arbutina) che possiede la caratteristica di scindersi a contatto con le urine in glucosio e idrochinone. L’arbutina è il reale principio attivo della pianta e pare esercitare una rilevante attività antibatterica, particolarmente sugli stafilococchi e sui coli.

La pianta detiene anche acido ursolico, iperina e isoquercitina che attribuiscono alla droga proprietà antinfiammatorie e diuretiche. Per questo motivo si può pensare che l’uva ursina sia appropriata nei diversi processi infiammatori delle vie urinarie, come cistopieliti, cistiti catarrali e uretriti.