Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

en
0,00
SSL
info pagina
home / Ron Ron / composizione / Borragine

Ron Ron - Borragine

Borragine (Borago officinalis): ingrediente di Ron Ron

La borragine (Famiglia: Boraginaceae Habitat) è una pianta annuale che cresce allo stato spontaneo nei Paesi Mediterranei. Proveniente dall’Europa e dal Nord Africa, è naturalizzata in molte parti del Nord America. È conosciuta per i suoi bellissimi fiori blu brillante a forma di stella.

Caratteristiche e proprietà della borragine

Questa erba è ricca di minerali essenziali quali calcio e potassio, acido palmitico, tannini, acidi grassi essenziali Omega-6 (acido gammalinoleico (24%) e acido linoleico (38%)), necessari a una corretta funzione cardiovascolare e a mantenere pelle e unghie sane.

L’olio di borragine è stato usato per curare l’artrite reumatoide, eczemi, psoriasi, disfunzioni coronarie, pressione alta e colesterolo alto. La borragine manifesta queste caratteristiche:

  • È galattogena (aumenta il latte materno nelle puerpere)
  • L’olio aiuta a regolare gli ormoni e ad abbassare la pressione del sangue
  • Semi ricchi di acido gammalinoleico (ottimo per la pelle e per la sindrome premestruale)
  • Stimolatore delle ghiandole surrenali (due piccole ghiandole poste sopra i reni e che rilasciano nel sangue vari ormoni importanti), la borragine agisce come agente ricostituente sulla corteccia surrenale, il che significa che rivitalizza e rinnova le ghiandole surrenali dopo trattamenti medici con cortisone o steroidi. C’è crescente bisogno di rimedi che aiutino queste ghiandole ad affrontare lo stress a cui sono esposte, sia internamente che esternamente. La borragine può essere usata come tonico per le ghiandole surrenali per un certo periodo di tempo. Usata per regolarizzare le funzioni surrenali e ghiandolari
  • Nervina (ricostituisce l’energia del sistema nervoso)
  • Tonica (ottima per ridurre la febbre e ridare vitalità dopo una lunga malattia grazie al suo alto contenuto di minerali)
  • Sia i fiori che le foglie sono ricche di potassio e calcio e quindi ottimi purificatori del sangue e tonici
  • Rafforza il cuore e sostiene la funzione cardiovascolare
  • Diuretica (agisce sul fegato e sui sistemi di disintossicazione grazie alla sua abilità di aumentare la secrezione di urina e l’eliminazione di tossine e scorie attraverso le urine)
  • Espettorante (agisce sul sistema immunitario e la sua reattività: grazie alla sua abilità di facilitare la rimozione di secrezioni di catarro dalla mucosa broncopolmonare, causa l’espulsione di muco dal tratto respiratorio)
  • Erba salina e rinfrescante che cura i tessuti irritati o danneggiati (usata per curare infezioni di bocca e gola (in colluttorio) e la pelle secca (in poltiglia o impacco)
  • Blando sedativo e calmante per il sistema nervoso (usata contro l’ansia e lo stress)
  • Antidepressiva (agisce sul sistema nervoso grazie alla sua abilità di prevenire, curare, o alleviare la depressione). Gli erboristi antichi la prescrivevano a questo scopo
  • Anti-infiammatoria (utile contro malattie polmonari come la pleurite, e la peritonite. Contiene un composto che applicato localmente aiuta ad alleviare condizioni infiammatorie come l’eczema
  • Diaforetica (agisce sul fegato e sui sistemi di disintossicazione grazie alla sua abilità per aumentare la sudorazione e promuovere la eliminazione delle tossine attraverso la pelle. Usata anche per assistere il sistema immunitario grazie alla sua proprietà febbrifuga cioé l’abilità di scacciare la febbre. Un buon rimedio per raffreddore e influenza e soprattutto durante la convalescenza. Il té alla borragine è ritenuto ottimo per ridurre le febbri alte se preso caldo). Alla sua azione diaforetica viene anche attribuito l’effetto antidoto contro vari veleni, soprattutto di serpente e insetti
  • Blando lassativo (agisce sul sistema digestivo grazie alla sua abilità di causare l’evacuazione intestinale senza irritazioni e crampi
  • Emolliente (agisce sul sistema immunitario grazie alla sua abilità di curare, proteggere e ammorbidire i tessuti a cui è applicata).
Storia e curiosità della borragine

Dai tempi più antichi, si riteneva che la borragine portasse calma e forza e coraggio. Era solitamente imbevuta nel vino o nel brandy e veniva data ai viaggiatori prima di un lungo viaggio, o ai soldati prima delle battaglie. Il té alla borragine veniva anche dato ai gareggianti di tornei nel Medioevo, come sostegno morale. “Borragine porta coraggio” era un motto popolare dei tempi. La parola celtica “borrach” significa proprio “coraggio”. Infatti la borragine, aggunta al vino, veniva usata appunto anche dai Celti per dare coraggio ai guerrieri per affrontare i nemici in battaglia.

Gli antichi Greci invece la usavano per curare i mal di testa da sbronza! La borragine incoraggia anche l’allegria (con tutto quel vino con cui veniva usata! ;-)). Era tradizionalmente usata per decorare le case per i matrimoni. Il nome gallese per la borragine, “llawenlys”, significa infatti “erba della contentezza”. Oggi è ancora usata come essenza in bagni rituali, presa come infuso, o bruciata in incensi per fortificare il coraggio e trovare gioia in circostanze difficili. Questa erba impartisce coraggio a coloro che la portano, e che bevono té o birra in cui sia stata immersa.