Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Robur: Rosa Canina

en
0,00
SSL
info pagina
home / Robur / composizione / Rosa Canina

Rosa Canina: ingrediente naturale di Robur


Parte della pianta utilizzata

La parte utilizzata della pianta della rosa canina (Rosa Canina L.) è lo pseudofrutto con frutti (cinorrodonto).

Principi attivi e contenuti minimi FU

  • Pseudofrutto: acido l-ascorbico (da un minimo dello 0,3, all’1,7%), pectine (15%), zuccheri (12%), tannini (2%), acidi organici (citrico, malico), carotenoidi, flavonoidi
  • Frutto: tocoferolo (0.6%), proteine (10%). Nell’olio ricavato dai frutti sono contenuti diversi acidi grassi poliinsaturi(8-10%).

Comportamento farmacologico e proprietà officinali

Attività antinfiammatoria ed integrativa di vitamina C. La Rosa Canina è in grado di sviluppare un’attività preventiva sulla cefalea vasomotoria e viene utilizzata nella prevenzione e nella terapia di stati febbrili, malattie da raffreddamento, malattie infettive e per accrescere le difese immunitarie in caso di esaurimento.

La vitamina C e le altre sostanze antiossidanti come i flavonoidi ed i carotenoidi presenti nel fitocomplesso, possono aiutare nei casi di aumentata attività ossidativa dovuta allo stress, al fumo, all’uso di bevande alcoliche, ad un insufficiente consumo di frutta e verdura fresca ed a rafforzare i sistemi ossido riduttivi.

L’attività anti infiammatoria dei principi attivi della Rosa Canina è connessa alla presenza del fattore vitaminico P costituito dai flavonoidi e dalla vitamina C ed è molto importante per l’attività capillare-protettrice poiché, sostenendo la rigenerazione dell’endotelio vasale, ne limita la permeabilità. Per questo motivo, la droga trova quindi utilizzo nelle turbe della microcircolazione come le gengivorragie e la cellulite.

La vitamina C viene frequentemente distrutta dalle temperatura elevate quindi, al fine di ottenerne il massimo rendimento terapeutico è preferibile l’impiego delle preparazioni che non hanno subito trattamento con alte temperature come in Robur.

La vitamina C presente nella rosa canina utilizzata per la formulazione di Robur agisce sinergicamente con le altre vitamine, facilitando l’assimilazione dei minerali e particolarmente del ferro.
La porzione più apprezzabile della pianta è rappresentata dal “frutto” detto cinorrodonte. Il concentrato totale del principio attivo di Robur viene acquisito dai cinorrodonti di rosa canina tramite estrazione a freddo al fine di evitare il deterioramento delle vitamine ivi contenute che sono termolabili.

Scheda completa