Polline

home / Robur - Prodotto / composizione / Polline

Newsletter

Seleziona il prodotto (i prodotti) di tuo interesse

Tieni premuto il tasto Ctrl (o Mela x Mac) per selezionare più prodotti

Polline: ingrediente naturale di Robur

Composizione e particolarità del polline

Accanto alle decine di elementi nutritivi, tra i quali troviamo i minerali, le vitamine A, D ed E e tutte le rappresentanti del gruppo B, gli enzimi ed i coenzimi, i carboidrati e gli acidi grassi, il polline è al contempo molto ricco di rutina che è un composto con la particolarità di rinforzare i capillari.

La Rutina componente essenziale del polline

Il polline è una delle fonti naturali di rutina più ricche scoperta sinora. La rutina è un bioflavonoide appartenente al gruppo C, che opera in sinergia con la vitamina C e con altri flavonoidi come l’esperedina e la quercetina. Alla rutina viene riconosciuta anche un’attività antinfiammatoria, antivirale, anticancerogena, nonché qualità antimicrobiche.
I principali effetti della rutina, che possono spiegare anche una parte delle caratteristiche del polline, spiegano il perché del miglioramento delle condizioni dell’organismo in stati di allergia mediante la riduzione della produzione e liberazione di istamina.

La rutina attua la conservazione dello stato del collagene, necessario per il mantenimento di una buona struttura della superficie esterna della pelle detta epidermide. La rutina ha un ruolo essenziale nell’assorbimento della vitamina C.
Ha inoltre la capacità di agevolare la guarigione delle ferite e di rafforzare i capillari sanguigni ed è per questo motivo raccomandata anche per la cura delle vene varicose, delle ulcerazioni e delle emorroidi. La rutina accresce le possibilità dell’organismo di lottare contro le infezioni virali prevenire il cancro.

Polline RNA e DNA

L’RNA e il DNA sono due acidi nucleici e si trovano nel polline in gran quantità. Questa due sostanze sono presenti in tutte le attività coinvolte nella riproduzione. La vitamina B12, che solitamente non ha origini vegetali, si trova nel polline in misura abbastanza importante facendo sì che il polline abbia un valore particolare anche per i vegetariani. L’acido linoleico che è un acido grasso essenziale, è a sua volta ben delineato nel polline.

Composizione media per 100 g. di polline fresco

Acqua 60,5 g., proteine 20g., grassi 4,5 g., zuccheri 15 g., vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, D, E, PP, K (praticamente tutte le vitamine conosciute), sali minerali (calcio, manganese, fosforo, ferro, sodio, potassio, aluminio, magnesio, rame), oligoelementi (più di 25 oligoelementi compongono il 3,8% del polline e annoverano ogni oligoelemento essenziale), lipidi dei quali la maggior parte dei grassi sono acidi grassi essenziali -70% alfa-linoleico (omega 3), 3-4% linoleico (omega 6), 16-17% monoinsaturi e saturi, enzimi e coenzimi, acido pantotenico, acido nicotinico, tiamina, riboflavina, acido ascorbico (Vitamina C), pigmenti, xantofilla, carotene, e steroli.