Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Robur: Ginseng

en
0,00
SSL
info pagina
home / Robur / composizione / Ginseng

Ginseng: ingrediente naturale di Robur


Parte della pianta utilizzata

La parte utilizzata della pianta del ginseng (Panax Ginseng C.A. Meyer) è la radice.

Nozioni generali

La parte usata del ginseng con scopi terapeutici è la sua radice. Allo stato attuale della ricerca sappiamo con certezza che in alcune malattie il ginseng può migliorare la condizione e la velocità di polimerizzazione data sua azione stimolante.
I principi attivi che valorizzano il ginseng sono le saponine (panaxani) ed i glicosidi ginsenosidi. I ricercatori sono riusciti ad identificare 25 diversi ginsenozidi isolati nella radice del ginseng ed anche ad illustrare altre sostanze attive come vari aminoacidi, olio essenziale di panacena, panaxinolo, vitamine B1, B2, B12, acido folico, acido pantotenico, vitamina C, fitosteroli, resina, limo, amidi, enzimi ed altre sostanze minerali.

Il ginseng è un tonificante generale sia fisico che mentale dato che procura l’energia per affrontare lo affaticamento ed aumenta la resistenza fisica. Al ginseng sono state conferite molte altre qualità come l’afrodisiaca e antidepressiva, ippoglicemizzanti, immunostimolanti, antiaggreganti etc. Come tonificante, riduce il processo di invecchiamento, regola la digestione, rende più giovane la cute restituendole elasticità e umidità.

Tra le 13 varietà note di ginseng, il Ginseng Panax come quello riscontrabile in Robur è il più valutato e utilizzato sovente come integratore alimentare. L’assunzione regolare di ginseng coopera efficacemente alla salvaguardia del nostro organismo così da prevenire lo sviluppo di un insieme di meccanismi che possono comparire da malattie o da situazioni determinate dallo stress e dall’ affaticamento quotidiano come l’aumento della pressione arteriosa, il diabete, i disturbi dello stomaco, il calo di tolleranza immunitaria, i disturbi comportamentali, l’ansia ed altre malattie del sistema nervoso.

Ricorrenti esposizioni a circostanze stressanti possono  gravare sul funzionamento delle ghiandole endocrine che nel nostro corpo producono diversi ormoni importanti per il coretto funzionamento  dei processi vitali.

Le ghiandole surenali producono adrenalina che influenza la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, la traspirazione ed altre attività del sistema nervoso, mentre quelle esterne generano i corticosteroidi, gli androgeni ed i mineralocorticoidi che regolano la pressione sanguigna ed i livelli di sale e di potassio nel corpo.
Il funzionamento delle ghiandole endocrine è altamente soggetto allo stress ed allo stato fisiologico che può determinare una eccessiva secrezione di ormoni dello stress come adrenalina, noradrenalina, dopamina e cortisolo. Una accresciuta ed eccessiva produzione di questi ormoni può condurre a gravi patologie o disturbi nel funzionamento di altri organi.

Scheda completa