Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Manplus Power: Muira Puama

en
0,00
SSL
info pagina
home / Manplus Power / composizione / Muira Puama

Muira Puama: radice estratto secco D/E:4/1 (5.75 mg.)

Secondo la tradizione vengono adoperate tutte le parti del vegetale anche se, di solito, si privilegia l’utilizzo della corteccia e della radice.

Sostanze chimiche e ricerche

I primi studi sulla Muira Puama sono stati effettuati a partire dal 1920. Dalle prime ricerche risultò che la corteccia e la radice della pianta fossero ricche di acidi grassi, oli essenziali come il beta-caryophyllene e l’alfa-humulene, steroli vegetali, triterpeni come il lupeol ed una nuova sostanza che gli scienziati chiamarono Muirapuamina.

Le ricerche ripresero a partire dall’anno 1960 protraendosi sino alla termine degli anni ’80. In questi studi sono emerse nuove sostanze come i sesquiterpeni, i monoterpeni e gli alcaloidi a catena lunga.

I componenti della Muira Puama

La muira puama è composta da consistenze resinose, alcaloidi, tra i quali un alcaloide la muirapuamina che, come la yohimbina possiede un’attività alfa-bloccante e vasodilatatrice tale da motivarne l’uso afrodisiaco.
Nel vegetale sono presente anche tannini e fitosteroli, 0.4-0.5% miscela di esteri, lupeolo, acido behenico, e B-sitosterolo, tracce di olio essenziale, sostanze resinose, tannino, flobafene, acidi grassi, sostanze amare.

Altre sostanze contenute nella muira puama sono sostanze resinose, miscela di esteri, lupeolo, acido behenico e B-sitosterolo, tracce di olio esenziale, acidi grassi, sostanze amare, acido alfa resinico, acido arachidico, acido behenico, acido beta rsinico, beta-sitosterolo, campesterolo, acido cerotico, cumarina, acido dotriacontanoico, EO, acido eptacosanoico, acido lignocerico, lupeolo, acido melissico, acido montanico, acido nonacosanoico, acido pentacosanoico, flobafene, acido tricosanico, acido uncosanico.

Attività della Muira Puama

La muira puama determina attività toniche, afrodisiache, antireumatiche ed antistress. È stimolante del Sistema Nervoso Centrale, neurastenica.

La muira puama è indicata come tonificante psicofisico ed è utilizzata in molte forme di impotenza sessuale sia femminile che maschile; è un tonico nervino con qualità afrodisiache, dovute principalmente alla presenza della muirapuiamina, un alcaloide similare alla yohimbina che è provvista di notevoli caratteristiche stimolanti a livello sessuale.

Utile anche come stimolante e digestivo, neurotonico, antireumatico e antinevralgico è efficace anche nelle astenie gastrointestinali e circolatorie. L’assunzione di Muira Puama può essere utile nei casi di inappetenza e di dispepsia. Per le proprietà neurotoniche, oltre che nei casi di impotenza è di aiuto negli esaurimenti e nelle forme depressive lievi.

Se ulteriori verifiche lo confermeranno, la muira puama potrà essere assunta come un’alternativa erboristica efficace nei confronti dell’impotenza e priva di effetti collaterali che al contrario si rilevano nello Yohimbe (Pausinystalia yohimbe) il cui principio attivo denominato yohimbina hidrocloride, presenta purtroppo anche pericolosi effetti collaterali come aumento della pressione sanguigna, tachicardia, mal di testa, agitazione, arrossamento cutaneo, etc. che ne limitano notevolmente la prescrivibilità.

L’utilizzo della Muira Puama non è associato a spiacevoli effetti collaterali quindi la Muira Puama può essere utilizzata per le disfunzioni erettili ed anche da usarsi in sinergia con altri principi attivi, così da ampliarne l’efficacia come in Manplus Power.

Muira Puama: radice estratto secco D/E:4/1 (5.75 mg.)

Muira Puama: scheda tecnica

  • Sistema principale di preparazione: tintura
  • Attività principali: afrodisiaco, tonico (tonifica, equilibra, rinvigorisce tutte le attività corporee), nevrastenico (diminuisce il dolore nervoso), antidepressivo, tonico del sistema nervoso centrale (tonifica, mette in equilibrio, rinforza il sistema nervoso centrale)
  • Usi principali:
    • Per la disfunzione erettile e la mancanza di virilità
    • Come afrodisiaco maschile e sostenitore della libido
    • Come tonico maschile (tonifica, equilibra, rafforza)
    • Per la perdita di capelli e la calvizie
    • Come tonico del sistema nervoso centrale (tonifica, equilibra, rafforza) e antidepressivo
  • Caratteristiche e attività dimostrate dalla ricerca scientifica: adattogeno, analgesico (antinevralgico), anti fatica, antiossidante, anti-ulcera, afrodisiaco, stimolante del sistema nervoso centrale (fortifica, equilibra, rinvigorisce), ipotensivo (fa scendere la pressione sanguigna), accrescente della memoria, nervino (bilancia/distende i nervi), neurastenico (diminuisce il dolore dei nervi), neuro protettivo (tutela i nuclei cerebrali)
  • Altre qualità e azioni avvalorate dall’utilizzo popolare: antidepressivo, antireumatico, anti-stress, astringente, cardiotonico (rinvigorisce, equilibra, rinforza il muscolo cardiaco), digestivo, gastrotonico (tonifica, equilibra, irrobustisce il tratto gastrico), ipocolesterolemico (riduce il colesterolo), stimolante, tonico (tonifica, equilibra, rinvigorisce tutte le attività corporali)
  • Controindicazioni: nessuna documentata
  • Interazioni con farmaci: nessuna documentata

Attività farmacologica

La muira puama o Acanthea è un vegetale proveniente della tradizione fitoterapica amazzonica conosciuto per essere un afrodisiaco di non comune potenza. Il suo impiego è divenuto importante anche nella nostra fitoterapia proprio per le sue tramandate doti afrodisiache e di stimolante le prestazione fisiche, particolarmente in attinenza alle prestazioni sessuali.

La corteccia e le radici dell’albero della muira puama comprendono un insieme di sostanze di natura resinosa ad esito tonificante sul sistema nervoso. È stato individuato, in particolare, un alcaloide con forma simile a quella della yohimbina e denominato muirapuamina, con comportamento vasodilatatore specifico ed al quale si conferisce la spiccata azione afrodisiaca della pianta.

Le prime divulgazioni scientifiche sulla muira puama risalgono agli anni ’20 e misero in luce gli esiti benefici sui disturbi del sistema nervoso e sull’impotenza. Pur non essendo ancora ben accertato il meccanismo d’azione di ciascun principio attivo contenuto nella corteccia e nella radice di muira puama, si pensa che i risultati più noti siano dovuti alla possibilità di agire come tonico a livello nervoso, muscolare e circolatorio.

La muira puama opererebbe sui sistemi “catecolaminergici” del sistema nervoso centrale ed i suoi principi attivi agirebbero da precursori dei neurotrasmettitori cerebrali. Sono stati già condotti studi clinici durante i quali si è riscontrato che potenzia lo stato erettile in generale, l’attività sessuale, il vigore ed il desiderio sia nell’uomo che nella donna.

L’impiego fitoterapico è quindi utile in caso di impotenza, diminuzione della libido, astenia psichica, debolezza sia fisica che intellettuale. L’azione del fitocomplesso pare in ogni modo interessare altri meccanismi stabilendo un’azione rivitalizzante diffusa e originando un senso di energia e vigoria fisica totale, con azioni positive sullo stato generale dell’organismo.

Il risultato delle ricerche inerenti i costituenti della pianta prova che la Muira Puama sia un eccellente rimedio tonificante neuromuscolare.
La lunga tradizione di utilizzo fa ritenere la muira puama una pianta priva di pericoli e ben tollerata. Gli studi farmacologici non riportano nocività, non sono riportate conseguenze collaterali significative e non sono note controindicazioni particolari eccetto l’eventuale allergia individuale.

Scheda completa