Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Manplus Power: Glucosammina

en
0,00
SSL
info pagina
home / Manplus Power / composizione / Glucosamina

Glucosamina: oligosaccaride naturale

La glucosamina solfato è un aminozucchero vigente per natura nel corpo umano. È il punto d’nizio per la sintesi di numerose e fondamentali macromolecole come i mucopolisaccaridi, le glicoproteine, i glicolipidi. Tali macromolecole sono costituenti di molti elementi dei tessuti nel tratto digestivo, respiratorio, in certe strutture dell’occhio, del sangue, delle valvole cardiache oltre che, in notevole misura, nel liquido sinoviale, nei tendini, nei legamenti e nelle articolazioni.

La glucosamina è un derivato della chitina che è un polisaccaride costitutivo dello scheletro dei crostacei ed è un costituente dei mucopolisaccaridi e delle glicoproteine che sono i rivestimenti delle cellule ed i tessuti interstiziali.

La glucosamina sostiene la fisiologica riproduzione del tessuto connettivo e la composizione di unghie, pelle, fluido sinoviale, tendini, legamenti ed ossa. Come peculiarità, la glucosamina si è dimostrata adeguata nella generazione dei proteoglicani e dei glucosaminoglicani e viene impiegata in caso di accresciuto ricambio tissutale o modificazioni del metabolismo della cartilagine.

La glucosamina solfato favorisce la sintesi dei glicosaminoglicani (GAG), mucopolisaccaridi che rappresentano la parte integrale dei costituenti della cartilagine. La glucosamina solfato inoltre sostiene l’incorporazione di zolfo nella cartilagine. Lo zolfo è una sostanza nutritiva basilare per il tessuto articolare poichè aiuta il consolidamento della matrice del tessuto connettivo della cartilagine, dei tendini e dei legamenti.

In una ricerca svolta al fine di individuare un polisaccaride ad azione immunostimolante, un’equipe di studiosi della Kunpoong Bio Co. LTD ha identificato, quasi per caso, una frazione polisaccaridica che ha rivelato un’efficace azione nella liberazione di ossido di azoto che, a sua volta, favorisce la formazione di guanosina 3’, 5’-monofosfato ciclico (c-GMP) induttore dell’erezione. Una Glucosamina Oligosaccaride di natura glucosaminica è stata conseguita analizzando enzimaticamente fibre selezionate di chitosano.

Erezione del pene: meccanismo d’azione

In natura, il procedimento biologico-chimico che induce all’erezione del pene, interessa la liberazione di ossido di azoto all’ interno del corpo cavernoso. Solitamente questa modalità si avvia mediante l’impulso sessuale.

L’ossido di azoto è un composto a valenza ormone simile che ha il compito di aumentare il segnale provocato dall’impulso nervoso, decifrandosi in un secondo momento nel rilascio di “c-GMP”, il quale procede in modo diretto sul rilassamento della muscolatura liscia del corpo cavernoso, sostenendone in tal modo l’afflusso di sangue favorendone l’erezione. Anche altri nitroderivati vasodilatatori come nitroglicerina e nitroprussiato, che sono solitamente impiegati per le terapie delle patologie del cuore, vanno verso una demolizione naturale liberando ossido di azoto.

L’ossido di azoto viene prodotto nel corpo umano a partire dall’aminoacido arginina in funzione di una ossidasi ad attività differenziata Ca2+ dipendente, definita ossido di azoto sintesi. Essa è vigente in numerosi tessuti dei mammiferi. Una volta plasmatosi, l’ossido di azoto si propaga dal nucleo di origine a quelli circostanti, dove si unisce all’insieme della guanilato ciclasi che, mettendosi in azione, genera “c-GMP”, neurotonico diretto dell’erezione.

Di fatto, la Glucosamina Oligosaccaride possiede le caratteristiche per aumentare il rilascio di ossido di azoto ed è per questo motivo che il procedimento d’azione si diversifica da quello di molti principi attivi farmaceutici che, al contrario, operano come bloccanti dell’enzima fosfodiesterasi -5, il quale procede ad inattivare il c-GMP bloccando l’erezione.

Particolarità Studi Clinici e Sperimentali

La caratteristica della Glucosamina Oligosaccaride possono essere sfruttate per svariate applicazioni che, in aggiunta alle alterazioni di tipo erettile, si possono estendere al campo sportivo e del controllo della sintesi e regolazione dei lipociti mediante l’espressione del gene PPAR-r.

Alterazioni di tipo erettile

Le proprietà di glucosamina oligosaccaride sono state riscontrate in uno studio clinico su 63 pazienti con un’età maggiore ai trent’anni afflitti da problemi di tipo erettile. Di questi, cinquanta pazienti erano coniugati e vivevano con la moglie, sette non erano coniugati, tre erano separati, due risposati ed uno vedovo.
L’età media dei pazienti e delle relative consorti risultava essere di 45.1 +/- 6.4 e 42.2 +/- 5.4. L’attività sessuale era invece valutata precedentemente e posteriormente la terapia, impiegando 5 categorie dell’ International Index of Erectile Function-5 (IIEF-5).

Sono stati distribuiti 300 mg. di glucosamina oligosaccaride per una settimana: gli effetti sono stati comparati con quelli conseguiti precedentemente la terapia. Gli elementi conseguiti hanno fornito prove che 300 e 450 mg. di gucosamina oligosaccaride hanno prodotto uno sviluppo statisticamente rilevante (p> 0.001) nei pazienti caratterizzati da alterazioni di tipo erettile, includendo anche soddisfazione, funzione orgasmica e funzione erettile.

Sono stati eseguiti studi clinici e pre-clinici sia di sicurezza che di attività su glucosamina oligosaccaride naturale e sulla base degli esiti ottenuti, può essere considerata una materia prima di origine naturale innovativa ed in grado di coadiuvare attività strettamente connesse alla sfera sessuale maschile. La glucosamina oligosaccaride potrebbe svolgere quindi un ruolo fondamentale in un integratore come Manplus Power, specialmente nelle disfunzioni erettili maschili.

Scheda completa