Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Lastevolution: Glucosamina

en
0,00
SSL
info pagina
home / Lastevolution / composizione / Glucosamina

Glucosamina: ingrediente naturale di Lastevolution

Questa sostanza è un composto molto diffuso in natura che l’organismo ottiene naturalmente dal glucosio, la cui generazione si riduce con l’invecchiamento. La glucosamina è necessaria per la generazione di macromolecole denominate GAG (i glicosaminoglicani), le quali compongono diversi tessuti nel tratto digestivo e respiratorio ed alcune strutture dell’occhio, del sangue e dei tendini.

Ricerche appropriate hanno comprovato che tra tutte le glucosamine, quella solfato è la sola che viene assimilata nella quasi totalità ed in qualunque forma essa venga fornita. Viene quindi ampiamente utilizzata nella cura dell’artrosi, pur non essendo un analgesico né di un antiinfiammatorio ma il suo impiego conduce ad una diminuzione del dolore.

Glucosamina: ingrediente naturale di Lastevolution

Un contributo integrativo di glucosamina mette a disposizione dei condrociti una quantità di materia prima tale da equilibrare la differenza tra degradazione e ristrutturazione dei tessuti, favorendone una rapida ricostituzione. Alcuni studi hanno avvalorato un lieve esito antinfiammatorio dovuto plausibilmente ad un blocco dei radicali liberi. In seguito ad assunzione per via orale, la dose di glucosamina biodisponibile è uguale a circa il 45% di quella ingerita; l’eliminazione si verifica essenzialmente con le urine.

Sono stati eseguiti studi clinici e preclinici sia di sicurezza che di attività su Glucosamina Oligosaccaride naturale e sulla base dei risultati ottenuti può essere valutata come una materia prima di derivazione naturale innovativa ed in grado di coadiuvare attività strettamente connesse alla sfera sessuale. La glucosamina oligosaccaride potrebbe svolgere quindi un ruolo fondamentale in un integratore come Lastevolution.

La glucosamina solfato è una sostanza presente spontaneamente nell’organismo umano e viene utilizzata per la sintesi di diverse sostanze indispensabili per il benessere della matrice extracellulare della cartilagine dette proteoglicani. Solitamente la Glucosamina viene sintetizzata a partire dal glucosio.

L’assunzione di glucosamina solfato per bocca sopperisce alle insufficienze endogene della sostanza, favorisce la biosintesi dei proteoglicani, svolge un’azione nutrizionale nei riguardi dei tessuti e favorisce la produzione di condroitinsolfato che è la sostanza presente in maggior quantità all’interno delle cartilagini. Si può trovare in numerosi tessuti, tra cui tendini, ossa, dischi vertebrali, cornea e valvole cardiache.

La glucosamina ha effetto sull’apparato cardiocircolatorio, sul sistema nervoso centrale, vegetativo e sul respiro. Il processo biologico e chimico che porta all’eccitazione è provocato dall’ossido di azoto che ha la funzione di ampliare il segnale dell’impulso nervoso e che facilita il rilassamento della muscolatura e pertanto l’afflusso di sangue; accresce il rilascio dell’ossido di azoto ed è per questa ragione che trova applicazioni anche per la cura delle problematiche sessuali. Non ha effetti collaterali e non si conoscono controindicazioni.

La glucosamina è un amino-monosaccaride che i condrociti (i condrociti sono le unità morfologiche e funzionali del tessuto cartilagineo ed hanno la capacità di produrre la matrice circostante composta da fibre collagene e proteoglicani) sintetizzano a partire da glucosio e che serve da precursore per i glicosaminoglicani (i glicosaminoglicani, o glicosamminglicani, noti anche come GAGs o mucopolisaccaridi, sono lunghe catene non ramificate formate da unità disaccaridiche che continuano a ripetersi in ordine determinato alternando un amminosaccaride, contenente un gruppo amminico al posto di un semplice gruppo - OH ad un monosaccaride in genere acido, contenente cioè uno o più gruppi carbossilici e/o solfati e quindi cariche negative. Essendo idrofili, i GAG possono legarsi molto facilmente con molecole d’acqua, creando molecole idratate. L’idratazione porta a una sorta di “rigonfiamento” della molecola GAG).

Scheda completa