Naturdieta: esclusive formulazioni svizzere

Can Can: Ginkgo Biloba

en
0,00
SSL
info pagina
home / Can Can / composizione / Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba come afrodisiaco naturale

Vista la capacità di far aumentare l’afflusso di sangue alla microcircolazione, il Ginko viene indicato per trattare le disfuzioni sessuali. In uno studio condotto su 30 pazienti affetti da disfunzione sessuali  causate dall’assunzione di farmaci antideprtessivi, é stato dimostrato che l’assunzione quotidiana di 40/60 mg. di estratto di ginkgo 2 volte al giorno danno risultati positivi nel 76% dei casi trattati (Cohen AJ et al.;1998).

Il Ginkgo è un’erba medicinale i cui estratti, come mostrano moltissimi studi condotti in Europa, migliorano il flusso sanguigno in tutto il corpo, particolarmente nel cervello. In Europa il Ginkgo viene prescritto per i problemi dell’anziano correlati alle disfunzioni cerebrali, perdite di memoria, traumi, degenerazioni di vario genere, problemi degenerativi della vista che possono condurre alla cecità. Inoltre, alcuni studi mostrano che l’estratto di Ginkgo può migliorare il flusso del sangue verso il pene e la vagina e può essere utile nel trattamento dei problemi determinati dall’angiopatia.

Il Ginkgo (Ginkgo biloba L.) è oggi per noi occidentali una comune pianta ornamentale presente in molti giardini pubblici. In realtà si tratta di una splendida “pianta fossile” nonché di una importante pianta medicinale già presente nell’era in cui sulla terra si trovavano solo felci ed equiseti.

È anche però il tipico esempio di come oggi possiamo e dobbiamo utilizzare una pianta medicinale al fine di garantirne non solo l’efficacia ma anche la sicurezza d’impiego.
Negli ultimi decenni sono state particolarmente studiate le foglie di Ginkgo come potenziale fonte di sostanze attive sul meccanismo di formazione dell’aterosclerosi. Esse contengono infatti una miscela di glucosidi flavonoidici e di derivati terpenici, cui sono attribuite le proprietà microvascolari e nootrope: flavonoidi (kaempferolo, quercetina, isoramnetina, acido cumarico, catechine, proantocianidine, ecc.), ginkgolidi (A, B, C, M, J), bilobalide.
Il meccanismo d’azione della Ginkgo è stato ben studiato negli ultimi decenni; esso è abbastanza complesso e si può così riassumere:

  • Riduce gli spasmi arteriolari con miglioramento della microcircolazione
  • Migliora gli scambi di ossigeno e glucosio con i tessuti
  • Effetto antiossidante tissutale
  • Inibisce la sintesi del nitrossido
  • Inibisce il PAF, fattore di aggregazione piastrinica.

In particolare è stato provato che i ginkgolidi, inibendo il PAF, antagonizzano anche molte reazioni tipiche di malattie allergiche, infiammatorie ed immunologiche: broncocostrizione o ipotensione indotta dal PAF; chemiotassi, degranulazione dei neutrofili, edema indotto dal PAF, citotossicità IgE-mediata. Studi randomizzati in doppio cieco hanno dimostrato che il ginkgolidi antagonizzano l’ipersensibilità immediata e ritardata nei pazienti asmatici trattati con specifici antigeni ed acetilcolina.

Esistono già molti studi clinici controllati sugli effetti di estratti di Ginkgo biloba sulla stessa demenza di Alzheimer così come sulla demenza multi infartuale, che ne confermano la sicurezza e l’efficacia, soprattutto nei casi in cui il deterioramento mentale non abbia raggiunto alti livelli di gravità. Il Ginkgo è indicato nella prevenzione e cura dell’aterosclerosi e sue manifestazioni: arteriopatie obliteranti arti inferiori, cerebro-vasculopatie, cardiopatia ischemica, malattia di Raynaud, vasculiti, insufficienza vertebro-basilare, acufeni e sindromi vertiginose in genere, microangiopatia diabetica, ipertensione arteriosa e retinopatie. Indicata anche nella prevenzione dei danni da fumo e delle trombosi venose. Nel peggioramento cognitivo ed in molti aspetti depressivi è indicata l’associazione con Ginseng e/o Iperico.

Il Ginkgo Biloba accresce la ritenzione di umidità nell’epidermide e calma l’irritazione. Gli ingredienti attivi di questa foglia presenti in Can Can Gel migliorano la vasodilatazione e la circolazione.
Il Ginkgo è inoltre un antiossidante ed è efficace contro le sostanze che danneggiano la salute cellulare.
È anche una delle più vantaggiose erbe per il sistema circolatorio, visto che attua come uno stimolo cardiaco aumentando la resistenza delle pareti arteriose. È una delle migliori erbe disponibili per sostenere il flusso sanguigno e la ossigenazione generale del corpo.

Scheda completa