Naturdieta

Esclusive formulazioni svizzere !

Rimedi e ricette svizzere

Formulazioni esclusive

Rimedi e ricette svizzere: formulazioni esclusive

In oltre 20 anni, Wonderup S.a.g.l. con i prodotti naturali della propria linea Naturdieta, è cresciuta costantemen-
te raccogliendo le sfide del mercato e offrendosi come punto di riferimento nel settore degli integratori e della cosmesi naturale, grazie a formule sicure ed efficaci derivanti da una consolidata esperienza e dalla conti-
nua attività di ricerca [continua ...]

Comunicazione importante: da leggere con attenzione

Tutti i nostri prodotti sono notificati e inclusi nel Registro Degli Integratori dell’Ente Sanitario Preposto al Controllo.

Versione Italiana English Version Seleziona la Versione
Scegli la Versione

Compila il form sottostante: potrai rimanere aggiornato su tutti i nostri prodotti. Attenzione: tutti i campi sono obbligatori. Grazie per la collaborazione.

Dati anagrafici
Scelta argomento/i
Codice di verifica
Cambia immagine Inserisci qui sotto il codice
Invia / Cancella dati inseriti

Preferisci parlare direttamente con noi? Contattaci ai seguenti recapiti:

  • Tel. (CH): (+41) 91.64.74.883
  • Cellulare Vodafone (+39) 349.75.44.328
  • Cellulare Tim (+39) 333.19.83.462
  • Cellulare Orange (+41) 076.56.04.883
  • Fax (CH): (+41) 91.64.74.884
  • E-mail: info@naturdieta.com
  • Skype naturdieta1
  • Windows Messenger nuovomondo56@live.it
stai visitando: home » prodotti » Mycream Uomo » composizione » caffeina (Pag. 1) » caffeina (Pag. 4)
Caffeina - Pag. 4

Mycream Uomo:

Caffeina: ingrediente naturale di Mycream Uomo

Attività della caffeina (Continua ...)

Caffeina e paraxantina possono influenzare la pressione arteriosa poiché aumentano la resistenza vascolare sistemica tramite il blocco dei recettori adenosinici con effetto contrattile. Per ogni tazza di caffè, la pressione sistolica aumenta di 0.8 mmHg., mentre quella diastolica di 0.5 mmHg.

La caffeina viene impiegata contro l’emicrania per facilitare l’assorbimento ed aumentare l’attività dell’ergotamina, la quale induce vasocostrizione e riduzione del flusso sanguigno extracranico, interessando i ricettori serotoniner-
gici.

Ulteriore effetto del blocco dell’attività dell’ adenosina è l’effetto antidolorifico. La caffeina è in grado di limitare la liberazione di mediatori dolorifici provocati dall’adenosina a livello delle terminazioni nervose ed è capace di attivare le vie noradrenalinergiche che attuano un’azione soppressiva sul dolore e di stimolare il sistema nervoso riducendo la componente affettiva nell’elaborazione della stimolazione.
La caffeina stimola la secrezione acida a livello gastrico per azione sui recettori H2 e per questo ragione andrebbe evitata negli individui predisposti all’ulcera.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’assunzione eccessiva di caffeina provoca effetti collaterali e controindicazioniPer quanto riguarda la tossicità acuta, si possono individuare esiti a breve scadenza in seguito ad assunzioni comprese tra 1 e 5 g. di caffeina, che potrebbero causare concentrazioni plasmati-
che superiori a 80 mg/ml.
Sintomi di intossicazione si mostrano con assunzioni attorno ai 250 mg., mentre posologie più elevate (650 mg.), determinano la sindrome del “caffeinismo”, contraddistinta da ansietà, agitazione e disordini nel sonno molto simile allo stato ansioso da stress.

Questo tipo di manifestazione ansiosa inizia a farsi notare già a concentrazioni plasmatiche di 30 mg./ml. a seguito di assunzioni di 1 g. di caffeina. L’assunzione continuata di quantità contenute di caffeina non ha rilevato effetti tossici.
Oltre a ciò, soggetti con ipertensione conclamata non hanno manifestato variazioni collegabili all’uso di caffè, né sono stati riscontrati maggiori pericoli di infarto al miocardio.

La caffeina non risulta influire sul decorso di gestazioni o sul peso del nascituro, né induce anomalie genetiche. Situazioni di tossicità cronica sono in grado di manifestarsi in caso di prolungato utilizzo di caffè in associazione al fumo di sigaretta o all’alcool, poichè questi variano le caratteristiche farmacocinetiche della caffeina. È perciò difficoltoso stabilire se le conseguenze siano causate unicamente dalla base xantinica o da altre cause.

Concept by Webattuale
© 2012 Wonderup Sagl - Tutti i diritti sono riservati | xhtml | css | webmaster | guida al sito |