Naturdieta

Exclusive swiss formulations !

Versione Italiana English Version Seleziona la Versione
Choose the Version

Fill out the form below: you can stay updated on all our products. Please note: all fields are required. Thanks for your cooperation.

Personal data
Theme Selection
Verification code
Change image Enter the code below
Send / Clear data entered

Do you prefer to speak directly with us? Contact us at:

  • Phone (CH): (+41) 91.64.74.883
  • Vodafone Mobile (+39) 349.75.44.328
  • Tim Mobile (+39) 333.19.83.462
  • Orange Mobile (+41) 076.56.04.883
  • Fax (CH): (+41) 91.64.74.884
  • E-mail: info@naturdieta.com
  • Skype naturdieta1
  • Windows Messenger nuovomondo56@live.it
you are visiting: home » products » Humor » against anxiety and depression » composition » valerian (Pag. 1)
Valerian - Pag. 1

Humor:

Valerian: natural ingredient of Humor

Valerian: natural ingredient of HumorTo this herb, Valerian, are attributed calming characteristics on the central nervous system, spasmolytic and also hypnotics (which facilitate sleep).
These properties would be the consequence of the strengthe-
ning of specific devices suitable for nerve communication, through the increase in the availability of a neurotransmitter, the acid gamma-amino-butyric (GABA), which has a depressing effect on central nervous system, although some studies have indicated that the mechanism of action could be much more complex and involve other neuronal systems.

Valeriana officinalis (roots and rhizome) is used for its sedative and hypnotics proprieties as well as anti-spastic enteric.
The active principles most relevant are represented by sesquiterpenes in force in the essential oil, particularly acids valerenic, valerianone, valerianale, bornyl acetate, iso-valerate dibornile, oxy-valerenic acid, the acid-acetoxy valere-
nic. Preserves traces of valepotriats (dinuclear monoterpe-
nes) and alkaloids.

Gli impieghi classici della Valeriana sono diversificati (menopausa, vertigini, emicrania, ansia, problemi mestruali) ma il peculiare utilizzo accettato attualmente è nella cura di lievi ansie nervose e nell’ insonnia non organica.

I principi attivi solitamente rilevati nelle radici e nel rizoma sono: olio essenziale (acido valerenico e borneolo fra i monoterpeni e valeranone tra i sesquiterpeni), iridoidi (valepotriati), tannini, lignani (idrossipinoresinolo), alcaloidi (actinidina), aminoacidi liberi (acido gamma-aminobutirrico o GABA, tiroxina, arginina, glutamina).

La standardizzazione degli integratori commerciali (qualora presente) viene regolata valutando la presenza dell’acido valerenico, il più delle volte allo 0,8% e tuttavia non minore dello 0,17% (in Humor allo 0,42%). L’efficacia della Valeriana non può però essere attribuita con certezza ad un’unica sostanza in particolare ma sembra piuttosto dovuta alla radice nella sua totalità (fitocomplesso).

Valeriana officinalis è ritenuta un’ efficace alternativa alle benzodiazepine per la cura temporanea dei disturbi del sonno e comunque non associati a gravi disturbi mentali. Ci si avvale sovente della Valeriana nelle terapie degli stati di ansia ma gli elementi in possesso al momento non sono ancora sufficienti per assicurarne la superiorità nei confronti al placebo e la minor risposta nei confronti dello diazepam

Altre proprietà assegnate alla Valeriana officinalis sono: diuretiche, spasmolitiche, anticonvulsivante, antiacne, antiangina, emmenagoga. Alcune di queste qualità sono state esaminate a livello preclinico ma è risultato che estratti acquosi di Valeriana officinalis sono dotati di incoraggianti effetti antiflogistici, grazie soprattutto all’acido valerenico e di caratteristiche anti-ipertensive, anti-broncospastiche ed anti-coronarospastiche.

Studi recenti hanno sottolineato molteplici possibili meccanismi d’azione della Valeriana e dei suoi principi attivi e tra i più importanti citiamo: interazione a livello dei recettori GABA(A) da parte dell’acido valerenico che ricopre il ruolo di particolare modulatore allosterico.
Modulazione del potenziale postsinaptico neuronale corticale, per attivazione dei recettori GABA(A) e dei recettori A dell’adenosina; inibizione della ricaptazione e della degradazione del GABA; affinità di legame per i recettori della serotonina.

Concept by Webattuale
© 2012 Wonderup Sagl - All rights reserved | xhtml | css | webmaster | site guide |